venerdì 11 settembre 2015

Cuccìa

Foto 1
 
Foto 2
 
Foto 3
 
Foto 4
 
Foto 5
 
Foto 6
 
Foto 7
 
Foto 8
 
Foto 9
 
Foto 10
 
Foto 11
 
Foto 12
 
Foto 13
 
Foto 14
 
Foto 15
 
Foto 16
 
Foto 17
 
Foto 18

Ingredienti:
2 kg. di grano
2 kg. di carne di maiale 
Una piccola parte dell'osso del prosciutto di maiale (con il prosciutto attaccato)
1 kg. di grassi del maiale
1 kg. di carne di vitello
Sale

Preparazione:
Come prima cosa, prima di scrivere la ricetta, vorrei ringraziare la famiglia che mi ha invitato e mi ha fatto vedere come si prepara. Questa è la loro ricetta, io questa volta ho solo guardato tutti i procedimenti. Ora la condividerò con tutti voi. Questo è un piatto magnifico, vi consiglio di prepararlo.
Prendete il grano e setacciatelo (foto 1) per eliminare eventuali impurità (foto 2). Dopo aver fatto ciò mettete in ammollo il grano per 3 giorni cambiando l'acqua regolarmente ogni 12 ore (foto 3). Quando cambiate l'acqua strofinate il grano con le mani. Mettete in ammollo l'osso del prosciutto di maiale per 2 giorni. Passati i 3 giorni, potete cuocere il grano. Prendete un grosso pentolone e mettetelo su un fornello a gas (quello grande professionale). Riempite il pentolone con l'acqua e fateci cuocere il grano per circa 5-6 ore mescolando in continuazione (foto 5 e 6). Nel frattempo in una pentola fate bollire la carne di maiale con l'acqua per un'ora e mezza. In un'altra pentola ancora, fate bollire la carne di vitello con l'acqua per un'ora e mezza. In un terzo pentolino fate bollire l'osso del prosciutto di maiale, finché la carne non si staccherà dall'osso. Passate le 6 ore, aggiungete tutti i brodi della carne nel pentolone con il grano (la carne la utilizzeremo successivamente). Arrivato a bollore, aggiungete il sale (ma poco, perché i succhi si restringeranno e la cuccìa potrà risultarvi salata). Mescolate sempre il tutto altrimenti vi si attaccherà al fondo del pentolone. Quando nel pentolone non ci saranno più succhi, potrete aggiungere i grassi del maiale (foto 7 e 8), il prosciutto di maiale che si è staccato dall'osso (foto 9) ed un altro po' di sale. Nel frattempo preparate il forno a legna facendolo scaldare con la brace. Quando è caldo, togliete tutta la brace e chiudete il forno con il coperchio per mantenerlo caldo. Ora prendete i tinìelli (foto 4,10 e 11) e riempiteli con uno strato di grano e poi uno strato di carne (foto 13,14 e 15) (foto 12, la carne che avete conservato in precedenza di maiale e di vitello). Continuate a fare gli strati fino a quando avete riempito completamente il tinìellù. L'ultimo strato dovrà essere di grano altrimenti la carne nel forno vi si brucerà. Una volta terminati gli strati (se volete potete metterci anche l'osso del prosciutto per dare più sapore, lo toglierete quando servirete la cuccìa) coprite il tinìellù con un foglio di carta stagnola. Mettete il tinìellù nel forno a legna, mettetendo di nuovo alla bocca del forno il coperchio. Fate stare il tinìellù nel forno per circa 16 ore. La cottura è lenta ma il risultato finale è stupendo. La cuccìa si restringerà parecchio nel forno (foto 16). Passato questo lasso di tempo potete servire il tutto. Il piatto è pronto (foto 17 e 18). 



Nessun commento:

Posta un commento